Senza un progetto, solo slides


Renzi-ed-il-linguaggio-delle-slide_h_partb

Ormai è evidente che il governo Renzi naviga senza una rotta precisa e con una mappa approssimativa e non aggiornata. Il giudizio di Draghi sulle riforme
è drastico, al contrario delle ‘supercazzole’ di troppi editoriali compiacenti con quelle propagandistiche (mediatiche) del premier. Le riformicchie in cantiere non sono rese migliori dal ‘successo’ d’immagine su quella costituzionale (peraltro scadentissima). A sostenere il governo c’è una maggioranza basata sul premio dichiarato ‘decaduto’ dalla Corte costituzionale e costretta ad annacquare provvedimenti già inadeguati e mai meritevoli di essere definiti riforme.
Le slides di Renzi non hanno mai costituito un progetto, però sono state efficaci per sollecitare uno slancio collettivo, allo stesso esecutivo, al Parlamento, al Paese. Ma col passare dei mesi, l’ assenza del progetto e di competenze vere del disegnarlo e attuarlo, si è fatta evidente. Sono state prese misure disorganiche e contraddittorie. Scarsi, quasi nulli i risultati. Dov’è il cambio di verso, da parte di tutti? Finora solo scivolate (slides).
Gian Paolo Vitale    

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...