DOV’È #DIO? È LÀ DOVE C’È #AMORE


download (8)

Sembra, ma a me sembra molto strano (1), che Papa Francesco – nel corso del suo viaggio in Polonia – si sia lamentato per l’assenza di Dio in presenza di tante tragedie umane di ieri e di oggi. Benedetto XVI, autore dell’Enciclica DEUS CARITAS EST, risponderebbe: “Dio è là dove c’è amore”. I primi comandamenti parlano di amore, compreso quello che ci chiede di onorare il padre e la madre. Tutti gli altri verrebbero naturalmente rispettati, se fossero rispettati i primi. Dio non ce li impone, perché ci lascia liberi di rispettarli o meno. La concessione del libero arbitrio non poteva mancare nel disegno divino. Altrimenti, se ci fosse stato concesso di fare solo il bene, quale merito avremmo avuto nel farlo? Saremmo tutti rimasti nel Paradiso Terrestre… Dio non può essere là dove c’è il male, perché non è Lui l’autore del male. Lo siamo noi quando violiamo i suoi comandamenti, che forse sarebbe meglio considerare come CONSIGLI, i consigli di chi ci ama e che non desidera vederci soffrire e, soprattutto, di essere causa, autori di sofferenze altrui. Ne consegue che Dio non poteva “toccare” ieri il cuore dei nazisti, nè può “toccare” oggi il cuore dei terroristi in mancanza di un loro desiderio di perdono. Non ci può imporre la Sua volontà. Il Suo perdono dobbiamo meritarlo, deve partire da noi. Non può essere Dio a fare il primo passo; dobbiamo farlo noi per farci perdonare da Lui. Il Suo perdono non ci può essere regalato senza la nostra sincera volontà di pentimento. Il concetto di Giustizia Divina richiede che talvolta manchi la Misericordia Divina. Nel Vangelo Gesù non si dimostra misericordioso nei confronti di chi dovesse essere causa di scandalo per i bambini (“Sarebbe meglio che ti legassi una pietra al collo…”). Nonostante questa tremenda minaccia, sulla prima pagina de LA STAMPA del 31 luglio si legge che “un bambino su 10 è vittima dei pedofili”. E ne “I QUADERNI DEL 1943” (Ed. Centro Editoriale Valtortiano”) Gesù anticipa a Maria Valtorta quale tremenda fine avrebbe fatto Hitler per tutto il male che stava causando. È evidente che Gesù non credeva nel suo pentimento. Il bene e il male esisteranno sempre sino alla fine del mondo. Sta a noi con crescenti dosi di amore ridurre il male con il bene. La presenza di Dio nella nostra vita non è gratuita, dobbiamo conquistarcela.

Giovanni Palladino

(1) Il 30 luglio tutti i principali giornali, tranne AVVENIRE, hanno pubblicato in prima pagina il “grido” del Papa.

One thought on “DOV’È #DIO? È LÀ DOVE C’È #AMORE

  1. Pingback: SONO IL DIO DEL PERDONO, NON DELLA VENDETTA |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...