È TEMPO DI UNA NUOVA #RIVOLUZIONE CIVILE ED ECONOMICA


Il Prof. Marco Vitale mi ha giustamente fatto rilevare di avere dimenticato il Ministro delle Finanze Ezio Vanoni (scomparso a soli 53 anni nel 1956) tra le figure di grandi italiani (De Gasperi, Einaudi, Olivetti, Sturzo), ai quali noi tutti dovremmo ispirarci per fare riprendere all’Italia la strada di quella rivoluzione civile ed economica, che loro riuscirono a fare – partendo dalle macerie del dopoguerra – grazie alla loro corretta impostazione culturale. Macerie allora causate dalle bombe, mentre le “macerie” odierne sono state causate da decenni di pessima impostazione culturale dei tanti governi di centro-sinistra e di centrodestra del passato. È pertanto inutile, per chi si propone come Stefano Parisi di realizzare quella rivoluzione civile ed economica interrotta all’inizio degli anni 60, cercare alleanze fra i partiti produttori di “macerie” o fra i nuovi movimenti del tutto sprovvisti di serie competenze e della necessaria identità culturale, doti di cui invece erano ricchi i suddetti grandi italiani, che vanno “riscoperti”. Sono grato al Prof. Vitale per avermi inviato il seguente ricordo di Ezio Vanoni da lui presentato a Milano il 18 giugno 2008 nell’ambito di una serie di incontri sui grandi testimoni del Novecento presso la Fondazione Culturale Ambrosianeum.

È un ricordo che troverà certamente l’interesse di Stefano Parisi e dei nostri lettori.

Giovanni Palladino

EZIO VANONI: UN GRANDE RIFORMATORE CHE ATTENDE VERI CONTINUATORI

di Marco Vitale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...